IN PIAZZA COL CUAPPOTT A ROTA con la partecipazione del DIAVOLO DI TUFARA

Quando: 27 dicembre 2017 - h. 17 | Dove: Capracotta | Cosa:

____________________


Cover image for EME event 'IN PIAZZA COL CUAPPOTT A ROTA con la partecipazione del DIAVOLO DI TUFARA'


Descrizione evento:


____________________

#NataleaCapracotta

Mercoledì 27 #Dicembre Piazza S.Falconi
IN PIAZZA COL “CUAPPOTT A ROTA”

La tradizionale serata,che si svolgerà in piazza il 27 Dicembre dedicata al “Cuappott a Rota” quest’anno vedrà la partecipazione straordinaria del DIAVOLO DI TUFARA.

La maschera di Tufara è tra quelle che conservano le antiche caratteristiche, da cui traggono origine. Anche se il suo significato primitivo si è in parte perduto, essa rappresentava, un tempo la passione e morte di Dioniso, Dio della vegetazione, le cui feste si celebravano in quasi tutte le antiche società agrarie.Dioniso era il Dio che ogni anno moriva e rinasceva, come la vegetazione, è rappresentato dalla maschera zoomorfa del Diavolo, che indossa sette pelli di capra cucite addosso, quasi a voler rievocare un lontano rito di smembramento di cui non si ha più conoscena. Il capro, infatti, era la forma più frequente nella quale il Dio si manifestava. La rappresentazione della sua passione, che in tempi lontani era una cerimonia sacra, in periodo cristiano venne banalizzata e declassata a semplice maschera carnevalesca, aggiungendovi una serie di figure stratificatosi nel tempo. In questa forma è giunta fino ai nostri giorni. Il Diavolo, trattenuto in vita con catene dai Folletti, i suoi guardiani, gira per le strade del paese, saltella, cade a terra, si rotola, si rialza, corre, cercando di sedurre chi incontra per iniziarli ai sui misteri.Le maschere della Morte, vestite di bianco con il volto impiastricciato di farina, che precedono di qualche metro il Diavolo, starebbero a simboleggiare la purificazione attraverso la morte. Se il seme muore e con la morte nel terreno, è purificato, la primavera ce lo restituirà in raccolto. Il roteare delle falci, il gesto stesso del falciare che la Morte compie, indicherebbe il momento del raccolto; queste due maschere compiono anche una funzione coreografica attraverso salti e grida.La simbologia di questi gesti è fortementi ricollegata all’abbandono del vecchio per il nuovo, nell’antichità tali usanze erano propiziatorie per il terreno che nel perido invernale era per cosi dire morto, per questo danze, urla, suoni, balli cercavano di risvegliare la natura nel suo periodo di riposo…

#radizioni #Cultura #Suoni #Colori e tanto altro animeranno una serata unica dove la tradizione culturale si unirà a quella culinaria con Vin brulè, Caldarroste e una svariata degustazione di prodotti tipici Capracottesi….

#Natale #Montagna #Tufara #DiavolodiTufara #cuappottarota #Capracotta #Christmas #Borgo #luci #atmosferanatalizia #gastronomia #Molise #Moliseventi
PRO LOCO Tufara


Ritrovaci sulla mappa:


____________________


____________________


Il tuo nome (richiesto)

La tua email (richiesto)

Oggetto

Il tuo messaggio